Search
  • afessarah

Decentramento e Responsabilità : il caso li Maker DAO

Decentralizzazione dei servizi finanziari ? E un mito, ma meglio così!

MAKER DAO , una delle piattaforme DeFi (decentralized finance) più promettenti, è oggetto di un'azione collettiva avviata dinanzi a un tribunale californiano, che sorgere la responsabilità di 3 entità straniere affiliate al protocollo: MAKER ECOSYSTEM GROWTH HOLDINGS Inc , FONDAZIONE ECOSYSTEM GROWTH MAKER e FONDAZIONE DAI.

I fatti asseriti: liquidazione di 8.325 milioni di dollari di garanzie depositate sullo smart contract di Maker DAO dagli utenti dei servizi.

Cosa offre Maker: la possibilità di ottenere liquidità in DAI, uno stable coin fissato sul prezzo in dollari, depositando su uno smart contract un collateral in cripto-valuta - il cui valore è variabile. Lo smart contract deve seguire una regola: se il valore del deposito cauzionale è inferiore al 150% del capitale preso in prestito, lo smart contract deve liquidare la garanzia (ovvero venderlo sui mercati), al fine di rimborsare il capitale trattenendo il 13% per costi di liquidazione (sotto 1#). Il resto, se presente, dà automaticamente diritto a un rimborso. Il famoso Black Thursday Questi collaterali sono principalmente in Ethereum. E il 12 marzo 2020, il prezzo di Ethereum è balzato nel vuoto e ha perso il 30% del suo valore, il che porta un gran numero di garanzie al di sotto della soglia del 150%. Il protocollo ha quindi iniziato a liquidare i depositi cauzionali. Al fine di dare la priorità a i suoi ordini di vendita, lo smart contract deve fissare la vendita a un prezzo leggermente inferiore al prezzo corrente. Gli effetti di questa seconda regola sono accentuati dagli aggiornamenti del protocollo accaduti alla fine del 2019, che hanno ridotto il tempo dato allo smart contract per completare la vendita, andando dalle 3:00 ore a 1: 00 ora a giugno 2019 per poi arrivare a solo 10 minuti a ottobre 2019 (sotto 2#) Risultato: migliaia di depositi di Ethereum liquidati gratuitamente! A causa del rallentamento della blockchain di Ethereum, a causa di troppi ordini di vendita simultanei e dell'obbligo di liquidare le garanzie in un tempo estremamente breve, lo smart contract - che può solo stupidamente (sotto 3#) seguire la regola codificata - ha venduto migliaia di Ethereum per zero dol- lari, facendo perdere a migliaia di utenti il loro deposito cauzionale. Pochi giorni dopo, Ethereum aveva già recuperato il valore perso il 12 marzo 2020! Che questo conteggio sia il risultato di un rischio non previsto nel protocollo, di un errore di codice, accentuato dalle decisioni di governance che favoriscono la liquidazione delle garanzie a scapito dell'interesse degli utenti (sotto 4#)- che i giudici dovranno chiarire - questa faccenda rivela qualcosa di notevole, indipendentemente da quale sarà la sentenza! In effetti, questo caso conferma la possibilità di sorgere la responsabilità delle entità "affiliate" a protocolli decentralizzati, il che equivale a rimettere in discussione la decentralizzazione stessa. Che cos'è la decentralizzazione? Può essere analizzata in base a 3 assi: decentralizzazione architettonica (diversi computer in tutto il mondo), decentralizzazione politica (diversi proprietari e gestori in tutto il mondo) e decentralizzazione logica (l'assenza di un collegamento economico, gerarchico o funzionale tra diversi proprietari / gestori). Se otteniamo quote di governance acquistando MKR che ci consentono di votare gli aggiornamenti come vuole l'asse politico della decentralizzazione, le proposte di tali aggiornamenti sono il monopolio del team tecnico di Maker, che inoltre detiene ufficialmente quasi il 40% del mercato MKR . Possiamo facilmente immaginare che i gestori di Maker abbiano alcuni portafogli personali ben forniti che possono utilizzare per manipolare le votazioni a spese del processo democratico. La decentralizzazione logica non è quindi più da dimostrare. Per quanto riguarda la decentralizzazione architettonica di Maker, è paragonabile alla decentralizzazione della blockchain di Ethereum (sotto 5#) su cui si basa la prima. Il rigore intellettuale vorrebbe applicare a Ethereum la definizione di decentralizzazione a tre assi, pure data dal suo creatore Vitalik Buterin. Tuttavia, priva di vera decentralizzazione politica e logica, Maker DAO ha di decentralized, solo il suo nome. I progetti blockchain non sono decentralizzati. Ma questa è una brutta notizia? Le varie blockchain e DLT (distributed ledger technology) - che sono considerate per definizione (sotto 6#) decentralizzate - sono spesso commercializzate come uno strumento incredibile, dotato di un sistema di sicurezza miracoloso, che consente il tracciamento delle informazioni registrate immutabilmente, preservando la riservatezza , attraverso l'uso della crittografia asimmetrica. Tuttavia, l'analisi dei criteri necessari per la decentralizzazione, come quello che siamo stati in grado di fare in precedenza con Maker, dimostra che i servizi implementati su blockchain sono - sotto vari aspetti - centralizzati. Questa osservazione ci invita a porci una domanda fondamentale: La fornitura di un servizio o di un bene, o in generale, un'azienda, deve essere decentralizzata? Va ricordato che l'azienda è lo sfruttamento di un'attività commerciale, che è l'attività professionale, principale o secondaria dei suoi proprietari. È generalmente lucrativa per loro, portando così profitti. Il rischio correlato a questa possibilità di profitto è la responsabilità nei confronti dei propri clienti, in caso di colpa o inadempienza. È quindi essenziale che questi attori economici siano responsabili del funzionamento del loro servizio, che si tratti di codice, errori di codice o frode. Qualsiasi altro settore economico implica la responsabilità del produttore e / o del distributore, non appena la circolazione dell'invenzione presenta difetti, pianificati o imprevedibili. La responsabilità dei prodotti difettosi ( sotto 7#) può essere definita come l'obbligo che grava sul produttore, o se sconosciuto, sul distributore, per riparare i danni causati da un bene che non offre la sicurezza alla quale si può legittimamente attendere - anche senza alcun legame contrattuale (sotto 8#) con la vittima. La questione dell'applicazione di tale responsabilità ai prodotti informatici è stata discussa dagli anni 1998, risolta con l’assimilazione di programmi informatici ai mobili (Francia- 24 agosto 1998). È pertanto applicabile il regime di responsabilità. Questo ha perfettamente senso. Il contrappeso della possibilità di svolgere un’attività economica, qualunque essa sia, è la responsabilità in caso di un difetto scoperto durante lo sfruttamento del prodotto o del servizio. Un venditore di protesi mammarie e il chirurgo che le ha trapiantate sono responsabili del danno causato, anche diversi anni dopo l'operazione in questione, anche se al momento dell'intervento non erano noti i difetti. Un bug informatico, un vuoto nel codice che consente lo sfruttamento del sistema, è un difetto che inizialmente non era previsto. Allo stesso modo, gli sviluppatori che hanno sviluppato e promosso questa attività commerciale dovrebbero essere responsabili. Fingere che questi progetti siano decentralizzati significa in definitiva fornire loro i mezzi per gestire un'attività, eludendo personalmente ogni responsabilità - deportata fittiziamente nella comunità dei Holders che non hanno alcun potere decisionale o manageriale. Quid della decentralizzazione? Contrariamente ai meriti contraddittori elogiati dai numerosi progetti blockchain, la decentralizzazione è una proprietà che consente alla comunità di utenti di una Blockchain di controllarla (trasparenza senza restrizioni) e di gestirla (partecipazione libera al sistema, è ciò in tutti gli aspetti) . L'immutabilità è una conseguenza dell'incapacità di falsificare (sotto 9#) e della grande difficoltà di raggiungere il consenso. La blockchain, di per sé non è una fonte di profitto, al contrario, rappresenta un costo per i suoi utenti (produttore / miner, manager / nodo, proprietario / holder). Questo costo è il costo della libertà, del diritto a possedere effettivamente (sotto10#) il valore monetario. I profitti che gli utenti possono realizzare sono solo plusvalenze, grazie all'apprezzamento delle unità inizialmente acquistate da una conversione con moneta a corso legale. L'unico esempio di un progetto effettivamente decentralizzato che abbiamo, che soddisfa rigorosamente i criteri di decentralizzazione, è Bitcoin (sotto 11#). Se ci fosse un problema specifico alla blockchain bitcoin, chi ne sarebbe responsabile? Il bitcoin non è di beneficio a nessuno oppure lo è di tutti. Pertanto, non ci sono fondazione, fondatori ne nessuno con un monopolio tecnico. La decentralizzazione implica l'assenza di responsabilità.

Ma cosa distingue Bitcoin dagli altri progetti? Assolutamente tutto. Bitcoin è una scoperta grezza: come l'elettricità o il fuoco. È la scoperta di unità di conto, emesse secondo una regola inerente a tutti gli utenti e che consente la loro conservazione e il trasferimento senza limiti geografici o temporali. Come ogni scoperta, materiale o immateriale, l'interazione tra domanda e offerta gli conferisce un valore espresso in corso legale. È possibile acquistare elettricità da un fornitore, ma è anche possibile riscoprirla da soli. La scienza appartiene a tutti. Questo è il motivo per cui non ci sono responsabili. Posso citare in giustizia qualcuno perché il fuoco che ho ottenuto sfregando due pezzi di legno mi ha bruciato? Chi sarebbe? Il primo uomo a scoprire il fuoco? Ovviamente non è possibile sorgere la responsabilità di nessuno. Proprio come con Bitcoin. Se decidiamo di produrre bitcoin, assemblando schede grafiche, non possiamo sorgere la responsabilità di nessuno in caso di danni. Sarà totalmente diverso se, si verificano danni, fraudolenti o meno, attraverso la fornitura di un servizio o di un bene. Se acquisti una macchina la cui funzione è la produzione di bitcoin, ma in realtà non produce assolutamente nulla, sarà possibile sorgere la responsabilità del produttore della macchina o, in mancanza, del venditore (come quando ti bruci, per l'esplosione di un accendino difettoso, per rimanere con l'esempio del fuoco). Allo stesso modo, se conservi i tuoi bitcoin presso una società (piattaforma di trading, fornitore di portafogli online o fisico) e quest'ultima viene hackerata, dovrà rispondere alle perdite subite dai suoi clienti. Anche in questo caso, stiamo parlando di servizi mercantili, che danno quasi sempre luogo a commissioni visibili o nascoste nel prezzo mostrato delle crypto. È quindi normale che le società che sviluppano servizi collegati a Bitcoin siano responsabili e non possano nascondersi dietro la decentralizzazione propria del sistema, ma non esportabile all'ecosistema commerciante. Appendice 1# Lawsuit complaint PDF : « The Maker Foundation assures its investors, then that triggers a liquidation event wherein the investor’s collateral is auctioned off to pay off the outstanding DAI plus a modest, 13% liquidation penalty or a CDP Holder gets back the balance of their collateral. » 2# Lawsuit complaint PDF : « down to only ten minutes (October 1, 2019), allowing for even less fair market bid

3# a contrario, essere intelligenti: è comprensione, apprendimento o adattamento a nuove situazioni. L'intelligenza, percepita come la capacità di elaborare le informazioni per raggiungere gli obiettivi, è stata descritta come una facoltà di adattamento. 4# Lawsuit complaint : The Maker Foundation in fact has promoted a system that it maintains primary control and owner- ship over while actively misrepresenting to investors in its platform (or collateralized debt position holders, CDP Holders) the risks associated with it. 5# Ethereum: decentralizzazione architettonica? Il 60% dei nodi è su provider Cloud, il 25% dei quali è sotto il controllo di AWS (https://www.coindesk.com/the-race-is-on-to-replace-ethereums-most-centralized-layer); decentralizzazione politica? I primi 10 account hanno> 15% Ether / Sembra che un indirizzo contenente 0,02% appartenga a Buterin. Per il mo- mento PoW, ma probabile transizione verso PoS, che avrà un forte impatto sulla decentralizzazione politica; decentralizzazione logica? È importante notare che la Fondazione Ethereum è nata prima della stessa Ethereum. Un'analisi dei collegamenti tra i ≠ portafogli sarebbe necessaria per capire se il sistema è veramente decentralizzato o se ci sono accordi con un peso considerevole (https://www.coindesk.com/understanding-dao-hack-journalists; https: //futurism.com/the-dao-heist-undone-97-of-eth-holders-vote-for-the-hard-fork; http://carbonvote.com/) Resta il fatto che attualmente un consenso può essere trovato senza quorum. 6# un esempio tra tanti altri (https://blockchainfrance.net/decouverte-la-blockchain/c-est-quoi-la-blockchain/) senza una vera analisi della decentralizzazione. 7# La responsabilità per i prodotti difettosi è codificata, dalla riforma attuata con l'ordinanza n. 2016-131 del 10 febbraio 2016, agli articoli 1245 e seguenti del codice civile francese. 8# la legge specifica che il produttore è quindi responsabile del danno "indipendentemente dal fatto che sia o meno vinco- lato da un contratto con la vittima" 9# a causa dei costi di processo esorbitanti e dei 3 assi del decentramento 10# Ricordiamo che le monete legali, depositate su conti bancari, si traducono legalmente in una relazione creditore-debitore, in cui il cliente della banca è creditore dell'importo depositato nella banca, che è debitore. È quindi la banca che è effettivamente in possesso dei fondi. 11# Bitcoin: decentralizzazione architettonica? I nodi Bitcoin sono nano computer che possono essere facilmente installati a casa, oltre 9.500 nodi sono distribuiti in 99 stati (https://bitnodes.io/)/ no cloud; decentralizzazione politica? I primi 10 account hanno <5,45% (https://bitinfocharts.com/top-100-richest-bitcoin-addresses.html) di bitcoin, comunque, nessuna governance dal possesso di bitcoin perché il "voto" si fa dai nodi che seguono o rifiutano di seguire un aggiornamento. decentralizzazione logica? Non ci sono basi o accordi noti tra i nodi, è possibile aver un dubbio per quanto riguarda blockstream (pero creato dopo bitcoin) i cui sviluppatori offrono regolarmente aggiornamenti. Tuttavia, questi aggiorna- menti sono discussi e modificati dalla comunità degli sviluppatori su Github (https://github.com/bitcoin/bips) prima di essere lanciati sulla rete al fine di ottenere un consenso tra la comunità di nodi.

0 views

© 2019 by Sarah Afes. Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now